Sito ufficiale del Torneo Internazionale di Rugby Aldo Milani organizzazione a cura di ASD Rugby Club Aldo Milani presidente Roberto Aggio
visualaldomilani.png

Fantastico bis

RUGBY TORNEO ALDO MILANI 42ESIMA EDIZIONE La Monti Junior Rovigo Under 16 vince per il secondo anno consecutivo il trofeo, Matto Moscardi miglior numero 8, Alberto Loffari miglior mediano di mischia

Il 42esimo Torneo Aldo Milani si tinge ancora una volta di rossoblu. A vincere la competizione internazionale sono stati per il secondo anno consecutivo i giovani Bersaglieri che, con un cammino perfett,o hanno potuto alzare al cielo l'ambito trofeo, battendo in finale i pari età del San Donà 15-0.Nei due giorni di competizioni s'è potuto assistere ad molte sfide interessanti che hanno dato vita a partite emozionanti dall'alto contenuto tecnico. Molti, infatti, i tecnici come Franchino Properzi, Carletto Checchinato, Stefano Bordon che non sono voluti mancare al Battaglini, diversi sono i giovani giocatori che hanno già dimostrato di avere una ottima propensione per poter giocare a livello professionistico. 

Dopo la prima giornata di sfide, che si sono svolte tra i campi di Badia Polesine, Frassinelle e Villadose, la seconda fase del torneo si è giocata al Battaglini. Tutti e tre i campi dell'impianto sportivo rodigino sono stati impegnati per le sfide domenicali, nessun ritardo sulla tabella di marcia anche se la mattinata, sfortunatamente, è stata segnata dal brutto tempo. 

I tanto temuti Buffalo’s hanno subito la fisicità delle squadre italiane nella seconda fase del girone, prima contro il San Donà e successivamente contro le Fiamme Oro. I Sudafricani si sono consolati solamente nella finalina per il quinto e sesto posto battendo il Milano 12 a 0. Le Fiamme Oro nuova Rugby Roma stanno dimostrando come nella capitale il movimento rugbistico si sta impegnando per formare nuove generazioni di giocatori, i cremisi sono giunti quarti dopo essere stati battuti in finale contro il Rugby Lions Xv Mogliano. 

Edoardo “Ugo” Gori, mediano di mischia della nazionale e del Benetton Treviso è rimasto piacevolmente sorpreso dalla qualità espressa dai giovani giocatori in campo. “Ho visto qualità molto alte rispetto ai miei tempi, questi ragazzi hanno una grande visione del gioco oltre a tanta grinta – afferma il mediano di mischia – mi ha sorpreso molto il numero otto del Rovigo, Matteo Moscardi”. Il giovane rossoblu ha ricevuto per la seconda volta consecutiva la 17esima targa Paolo Cesaro come al migliore numero 8, un traguardo che nessuno nelle precedenti 41 edizioni era riuscito ad ottenere. 

Anche gli altri ospiti del 42esimo Torneo Aldo Milani, l'ex capitano della nazionale Massimo Giovanelli, Stefano Bordon e Sergio Zorzi tutti sostenitori dell'associazione “Terre ovali” hanno apprezzato positivamente l'impegno dei giocatori scesi in campo sottolineando come questa nuova generazione di rugbystica possa essere quella che potrebbe far fare il salto di qualità al movimento nazionale ovale. Prima del calcio d'inizio della finale tra Monti Junior Rovigo Rossoblu e San Donà è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Antonio Previati, ex rossoblu prematuramente scomparso. Per ricordare il rossoblu Nicola Perin, Ugo Gori e la famiglia del giovane mediano di mischia hanno premiato il miglior numero 9 del torneo Alberto Loffari delle Fiamme Oro nuova rugby Roma

“L'edizione di quest'anno si è svolta proprio con lo spirito originario che contraddistingue questo sport: avanzare con il sostegno – ha affermato il presidente del Club Aldo Milani Roberto Aggio – l'impossibilità di svolgere la prima giornata del torneo al Battaglini ci ha permesso di risanare vecchie amicizie e trovare il sostegno delle società di Badia Polesine, Frassinelle e Villadose che hanno subito accolto la nostra richiesta. Grazie quindi a loro e a tutti i volontari che si sono messi a disposizione”. 

I risultati di domenica 1 maggio 2016:

San Donà – Buffalo’s 7-5
Mirano – Monti Rossoblu 0-24
Buffalo’s – Fiamme Oro 0-5
Monti Rossoblu – Lions 3-11
Lions – Milano 31-0

Sud Tirolo – Mirano 0-12
Vicenza – Castellana 0-12
Mirano – Benetton 0-9
Castellana – Dolomiti 5-0
Benetton – Sud Tirolo 14-5
Dolomiti – Vicenza 24-0

Badia – Valli dell'Adige 5-12
Monti Rossi – Appia Roma 5-10
Valli dell'Adige – Rubano 7-0
Appia Roma – Genova 0-12
Rubano – Badia 5-7
Genova – Monti Rossa 17-0

FINALE
Monti Rovigo Rossoblu - San Donà 15-0

30esima targa Bordon alla squadra prima classificata: Monti Rossoblu.

Targa Cair all'atleta più giovane del Torneo: Filippo Drago nato 24 dicembre 2001 dei Lions Xv

17esima targa Paolo Cesaro al migliore numero 8 del torneo: Matteo Moscardi della Monti Rossoblu

22esima targa Stefano Casotti, la più bella meta del torneo: Lions Xv contro il Milano

12 trofeo Le Felci d'Oro alla squadra miglior realizzatrice di mete: Monti Rossoblu

16 trofeo Dal Martello al miglior trequarti ala del torneo: Pio Affusto del San Donà

19 trofeo Fair Play del Panathlon: al tallonatore del Buffalos Charl Pretorius

1 targa Nicola Perin al miglior mediano di mischia: Alberto Loffari delle Fiamme Oro nuova rugby Roma

Classifica generale: 
1 – Monti Rossoblu
2 – Rugby San Donà
3 – Rugby Lions Xv
4 – Fiamme Oro nuova Rugby Roma
5 – Buffalo’s
6 – Asr Milano
7 – Rugby Castellana
8 – Benetton Rugby
9 – Cf Dolomiti
10 – Rugby Mirano
11 – Rugby Vicenza
12 – Rugby Sud Tirolo
13 – Rugby Genova
14 – Cf Valli dell'Adige
15 – Appia Roma
16 – Rugby Badia 1981
17 – Rugby Roccia Rubano
18 – Monti Rossa